Walter Lupi professionista ProntoPro

Lezioni di chitarra classica/acustica con l'innovativo metodo "Flatfinger"

1 2 3 4 5
8 Recensioni

Informazioni

Dall'inizio del mio rapporto con questo strumento (1970) ho suonato la chitarra elettrica a dita e a plettro affrontando diversi generi musicali dedicandomi sopratutto all'aspetto ritmico. ... Leggi tutto Parallelamente all'uso dell'elettrica ho studiato chitarra classica fino al conseguimento dell'esame intermedio di strumento e teoria e solfeggio. Nei primi anni 80, imbracciando per la prima volta la chitarra acustica (Folk), ho iniziato gradualmente a trasferire su di essa entrambi questi stili, fino a dar vita, verso la metàdegli anni 2000, ad un nuova tecnica che ho battezzato "Flatfinger" (dito a plettro) resa poi ufficiale nel panorama del fingerstyle internazionale nel settembre 2011, grazie alla pubblicazione da parte dell'etichetta tedesca Acoustic_Music_Record che ne ha pubblicato il primo metodo con DVD: http://www.acoustic-music.de/walter-lupi-flatfinger Per avere un'idea della rersa sonora di questa tecnica potete visitare la mia pagina di CDBaby e ascotare alcuni estratti dei brani del secondo metodo pubblicato l'anno seguente: https://store.cdbaby.com/cd/walterlupi18 CORSO DI CHITARRA ACUSTICA CONTEMPORANEA Il corso è rivolto a chiunque desideri iniziare a suonare la chitarra acustica o desideri approfondire la conoscenza delle tecniche ad essa connesse. Il "percorso" di studio si propone di trasmettere all’allievo una formazione musicale il più stimolante e completa possibile attraverso l'applicazione di 2 precisi temi didattici. Tema 1) Il Coordinamento Meccanico - moduli di attuazione: Strumming (Accompagnamento ritmico a plettro) - Fingerstyle (Pizziacato con dita su Acustica o Classica ) - Flatfinger (dito-plettro) metodo innovativo di mia ideazione che fonde le due tecniche (plettro e dita) e che permette, sin dai primi passi, di eseguire brani in stile polifonico, (melodia + basso) inserendo dell'accompagnamento ritmico (strumming) ed elementi di percussione così da elaborare brani propri o arrangiare cover personalizzate di canzoni famose come ad esempio questo tributo a Lucio Battisti che ho pubblicato nel 2008: https://store.cdbaby.com/cd/walterlupi15 Tema 2) La Geometria della Tastiera - moduli di attuazione: Armonia - Arrangiamento - Composizione. Con il sistema EDCAG (vedi l'app di mia creazione ChordsMap su App Store sotto il nome del programmatore Riccardo Fregonese) si impara, in maniera rapida e completa, ad impossesarsi di una conoscenza dell'armonia musicale direttamente sulla tastiera della chitarra anzi che su quella del pianoforte, facilitando in questo modo l'apprendimento e la memorizzazione di brani ed esercizi per una formazione musicale completa e scevra da condizionamenti stilistici o di maniera. Oltre a fornire allo studente una solida tecnica e una conoscenza dell'armonia musicale, l'obbiettivo principe del corso è la costruzione di un repertorio personale. Questo obiettivo è considerato di vitale importanza per la conclusione del percorso di studi, infatti un chitarrista non sarà mai tale fino a che non sarà in "possesso" di un numero sufficienti di brani, propri o di altri compositori, spendibili anche pubblicamente. Le lezioni possono essere a cadenza settimanale, quindicinale o mensile.

Verificato
Verificato
30 Anni di attività

Recensioni

5.0
1 2 3 4 5
8 Recensioni
Marco C.
1 2 3 4 5
1 anno fa
COSA NE PENSO DI WALTER? È GRANDE!! PER LA SUA CULTURA MUSICALE, PER LA SUA PASSIONE PER Il SUO STILE. HO PRESO TANTE LEZIONI ED IMPARATO TANTO. È VERAMENTE IN GRADO DI ARRANGIARE QUALSIASI ... Leggi tutto BRANO : DAI PINK FLOYD A PINO DANIELE DALLA BOSSA NOVA ALLA PIÙ TEADIZIONALE MUSICA PARTENOPEA. NON PERDETEVELO.
Utente cancellato
1 2 3 4 5
1 anno fa
Per sei anni ho svolto lezioni di chitarra con Walter Lupi; ne sono uscito con un'ottima impostazione e capacità di suonare e dare io stesso lezioni di chitarra. Ottima guida per imparare ... Leggi tutto le basi ma anche a migliorare e potenziare la propria tecnica. Ogni lezione rimanevo sempre sorpreso dalle sue abilità compositorie e di arrangiamento. Oltre ad essere un grande insegnante e chitarrista, anche un grande uomo sempre gentile e disponibile! Grazie Walter. Matteo.
Roland Z.
1 2 3 4 5
1 anno fa
Walter ha uno stile musicale unico, molto disponibile e flessibile, professionale nell'insegnamento. Con lui sto ampliando i miei orizonti tracciando nuovi sentieri musicali.
Filippo E.
1 2 3 4 5
1 anno fa
Sono stato per diversi anni allievo di Walter sicuramente un musicista che con la sua tecnica può aprire la mente e far esplorare la chitarra acustica a chi vuole avvicinarsi a questo ... Leggi tutto mondo
Andrea B.
1 2 3 4 5
1 anno fa
È sempre un privilegio avere come maestro il miglior chitarrista fingerstyle d’Italia e forse d’Europa. Oltre alla tecnica, Walter ha un talento compositivo non comune che può guidare ... Leggi tutto l’allievo verso direzioni inaspettate.
Davide R.
1 2 3 4 5
1 anno fa
Quanto più vicino possibile in Italia a Tommy Emmanuel, ma con tanti ingredienti i più. Fingerpicking, metodo e serietà. ha sviluppato ogni aspetto di ciò che fa a 360 gradi. dalla ... Leggi tutto tecnica, alla liuteria, allo sviluppo di un metodo per la gestione delle unghie. passione e metodo al servizio della musica. Il numero uno, non scherzo, se studi da Walter, chi ti ascolta se ne accorge subito.
Patrizia M.
1 2 3 4 5
1 anno fa
..disponibile all'ascolto, valorizza le inclinazioni musicali di ciascun allievo non trascurando di trasmettere, con elevata professionalità, le conoscenze fondamentali al raggiungimento ... Leggi tutto delle competenze e abilità musicali. Bravo ad attivare percorsi di apprendimento semplici e precisi che facilitano la comprensione e stimolano interesse e creatività.
Claudio R.
1 2 3 4 5
2 anni fa
Fantastico,senso ritmico ,melodico e un gusto raffinato degli arrangiamenti; strepitoso.

Foto

Posizione

Pin
Via Litta Modignani, 93, Milano, 20161 MI, Italia

Intervista

  • Cosa ti differenzia dai tuoi diretti concorrenti?

    Questa recensione di Gabriele Longo per la rivista Chitarra Acustica, spiega molto bene quali sono le peculiarità del mio modo di suonare lo strumento, e quindi anche della tecnica e del metodo che amo proporre ai miei studenti di chitarra. Flatfinger – One Hand Band Un’idea suggestiva alla base di questo libro didattico: quella secondo la quale la mano destra del chitarrista acustico può diventare…un’orchestra! Walter Lupi, raffinato chitarrista di provenienza classica con all’attivo dieci dischi, ha orientato la sua sensibilità di ricercatore musicale e di compositore nella direzione di portare avanti l’evoluzione della chitarra acustica, partendo dal fingerstyle e assimilando elementi di flatpicking, animato da quello spirito di innovazione che da sempre ha connotato la sua attività musicale e soprattutto dal desiderio di dare un nuovo contributo al vasto panorama didattico appartenente alla chitarra acustica. Da questi presupposti è nato il libro didattico di cui ci occupiamo, nel quale l’aspetto innovativo su cui si concentra l’autore è dato dalla nascita del concetto stilistico di ‘flatfinger’, letteralmente ‘dita a plettro’. L’aspetto innovativo del flatfinger sta nel poter ‘cantare’ la melodia quasi a perfetta imitazione del ‘labiale’ di una canzone, con un aspetto ritmico e armonico completo, così da giocare con maggiore libertà ed espressività con i tre elementi basilari che danno vita a un brano musicale, il ritmo, l’armonia e la melodia. Ma cosa significa nella pratica ‘flatfinger’? Significa utilizzare l’indice della mano destra in sostituzione del plettro, sfruttando il dorso dell’unghia in caduta sulle corde per ottenere dei battiti in più da destinare sia alla melodia sia all’accompagnamento. Probabilmente qualcosa di simile molti di noi chitarristi, a vario livello, lo avremo pure sperimentato, più o meno consapevolmente. Il merito di Walter è di averlo razionalizzato, codificato e ordinato in un linguaggio stilistico ben definito. Il metodo è appunto la concretizzazione didattica di tale esperienza. Gli argomenti qui contenuti si compongono di una serie di esercizi propedeutici divisi in sette capitoli dedicati alla melodia, alla melodia sul basso, alla ritmica, all’utilizzo della percussione in aggiunta alla ritmica. Ogni singolo livello è supportato da molti esercizi ben concepiti nella loro progressiva complessità, per confluire poi in una o più song che traducono in discorso musicale ciò che si è sperimentato a livello di semplice tecnica fino a quel momento conseguita. Gli esercizi e le song sono preceduti, per ciascun capitolo, da indicazioni e considerazioni che ‘danno la barra’ nel percorso didattico certamente impegnativo ma affascinante. Il DVD allegato ci mostra lo stesso autore nell’esecuzione di tutti i pezzi scritti in notazione musicale e tablatura, con una chiara visione delle due mani che operano sullo strumento. Continua l’alta qualità dei prodotti Acoustic Music di Peter Finger che viene confermata brillantemente da questa pubblicazione, il cui grande merito è di dare una nuova prospettiva all’espressività chitarristica.

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    Amo comporre, inventare, creare e questo mi porta ad essere sempre nella direzione della ricerca di nuovi moduli espressivi, sia in campo musicale che in quello didattico. Ho al mio attivo undici dischi, un Kit di unghie sintetiche removibili per chitarristi (www.guitarnailskit.com) una Applicazione (per ora solo scaricabile da Apple Store) "ChordsMap", dedicata alla conoscenza dell'armonia musicale e della tastiera della chitarra e due metodi didattici sulla tecnica del "Flatfinger" che, unitamente all'App "ChordsMap", fanno un percorso didattico completo e unico nel suo genere. Tutto ciò è frutto di questa passione per l'innovazione, lo sviluppo e la ricerca che son solito portare anche nella mia metodologia di insegnamento adattandola alle peculiarità dello studente per costruire assieme a lui un percorso didattico personalizzato.

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    A cosa si applica la tecnica del Flatfinger? Questa tecnica si può applicare all’esecuzione di un’accompagnamento ritmico-armonico, alla melodia, (riproducendo praticamente in maniera fedele il ritmo del “labiale”) e, per chi già in possesso di una conoscenza armonica adeguata, all'improvvisazione solista in ambito polifonico. Come funziona esattamente? La falangetta dell'indice, sfruttando il dorso dell'unghia, viene utilizzata come un plettro (battere e levare) per avere dei movimenti in più da destinare alla melodia o all'accompagnamento. Quali vantaggi offre per l'utilizzatore? Il suo aspetto innovativo èdato dal poter ritmare la melodia aggiungendo a questa una linea di basso, lo strumming e la percussione del pollice in caduta sulla 6a, 5a e 4a corda. SI ottiene così una sonorità molto ricca sia sul piano ritmico-armonico che su quello melodico, qualsi appunto a ricreare l'idea di una "Band" nella mano!

  • Hai qualche esperienza che ti piacerebbe condividere?

    Per anni sono stato probabilmente l'unico chitarrista a livello professionale ad aver utilizzato in maniera sistematica, nei concerti come in studio, (si veda "Spirali" prodotto nel 2000 dal Musicista Mauro Pagani) la loop-station e il sistema midi che, applicati alla sonirirtà della chitarra acustica, hanno dato vita ad una forma musicale assolutamente innovativa per quel periodo. Questo lavoro di ricerca timbrica e politimbrica mi ha condotto allo sviluppo del Flatfinger, cioè un controllo di più voci indipendenti che ora utilizzo e destreggio senza più bisogno del supporto di una loop-station.