Lezioni di chitarra Rock/Metal

Lezioni di chitarra Rock/Metal

1 2 3 4 5
1 Recensione
Via Cantone 28, TN, Fondo
Anni di attività
10
Anni di attività
Dipendenti
0
Dipendenti

Troviamo il professionista che stai cercando.

Recensioni

MA
Marco A.
1 2 3 4 5
2 anni fa
Salve,ho avuto il piacere di prendere lezioni di chitarra da Daniel,be che dire, è stato sicuramente un ottimo maestro:D..molto preparato e professionale... lo consiglio a tutti!!!

Galleria foto

Descrizione

La chitarra per me è passione, sentimento e disciplina. Da sempre,con la voglia di migliorare, ho approfondito i miei studi con lo strumento senza mai darmi limiti. Sono specializzato nella chitarra rock e metal in tutte le sfacciettature possibili. Prediligo la tecnica solistica, ma sono anche un buon compositore di ritmiche. I miei studi comprendono scale modali, scala minore armonica, tecniche rock e metal, arpeggi sweep a 2/3/4/5 corde,scala pentatonica,intervalli,accordi minori e maggiori e tanto altro....ma soprattutto in costante aggiornamento. Attualmente seguo vari maestri e altri professionisti. Il mio obbiettivo è quello di creare qualcosa di mio, lasciare la mia impronta nella cultura musicale e magari chissà, avere successo! Io personalmente credo che i sogni non siano irrealizzabili, a patto di essere con i piedi per terra! Offro lezioni di chitarra elettrica Rock/Metal, base/intermedie/avanzate su stili mirati e formazione individuale dell'allievo su studi elaborati sulle capacità e obiettivi personali. Lezioni su teoria e musicalità contemporanea e classica. Disponibilità su orari da concordare con l'allievo in sede(mio domicilio) Possibilità di lezioni online tramite supporto skype. Zona: Sede in Fondo-Val di Non. Colloquio conoscitivo telefonico o tramite supporto skype. Oltre allo studio, si effettuano riparazioni e calibrazioni su misura, cambio corde, settaggio ponti fissi e mobili, accordature,raddrizzamento manici e tanto altro, contattatemi esponendo la vostra richiesta. Preventivi ovviamente gratuiti. Per risposte piu rapide 3488631559 whatsapp oppure daniel88cantini@gmail.com

Intervista

  • Cosa ti differenzia dai tuoi diretti concorrenti?

    Cerco di elaborare un programma di studi diverso per ogni allievo. Non faccio passare del tempo sgradevole, vantandomi delle mie capacità per tutta la durata delle mie lezioni. Mi preoccupo e mi interesso che i miei allievi non facciano errori e siano sempre motivati a proseguire gli studi.

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    Tutto, altrimenti non ci darei credito.

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    Varie, cerco di rispondere al meglio delle mie capacità senza dire baggianate.

  • Hai qualche informazione particolare che vuoi condividere sul tuo lavoro?

    La strada è lunga e dura e non fa sconti a nessuno, anzi ci sono difficoltà che qualcuno riscontra e altri no, il bello è che a tutto si può porre rimedio, col giusto esercizio o suggerimento.

  • Hai qualche esperienza che ti piacerebbe condividere?

    Non credevo che si può migliorare a seguito di una bella chiccherata. Mi è stata fatta una lezione di umiltà dal mio maestro che terrò a mente per sempre. A seguito di una lezione, dove non abbiamo suonato nulla, ho fatto notare il mio disappunto, propio perchè non si è toccato lo strumento. Il maestro sorridendomi mi ha fatto notare che, a volte, dei suggerimenti, possono aiutare a migliorare. Al che decido di darli ascolto e me ne torno a casa. Preso in mano lo strumento provo a mettere in pratica i consigli dati e.......con mia grandissima sorpresa, ero migliorato e non poco. Riuscivo a fare esercizi e scale più facilmente rispetto a prima e la mio sonorità è nettamente migliorata, ed anche il gusto nella scelta degli approcci in fase di improvisazione. Entusiasta l'ho contattao e gli ho espresso la mia soddisfazione e ritrovata ispirazione. Ne era contento..... Da parte mia è stata una grande lezione di umiltà, forse anche perchè lui, rispetto al maestro che avevo prima, non è impuntato a sessioni di studio dove non facevo altro che guardarlo suonare per più di un ora....ma questa è un altra storia.