Lezioni di Pianoforte e Solfeggio a Bari

Lezioni di Pianoforte e Solfeggio a Bari

1 2 3 4 5
2 Recensioni
Via Vittorio Maggiore, Bari, BA, Italia
Anni di attività
10
Anni di attività
Dipendenti
1
Dipendenti

Troviamo il professionista che stai cercando.

Recensioni

SC
Sergio C.
1 2 3 4 5
4 mesi fa
Ottimo insegnante, sempre molto disponibile. Preciso e puntuale con gli orari, cosa molto rara a Bari!
Lezioni di Pianoforte e Solfeggio a Bari
Grazie caro, ci vediamo! ;)
SC
Sonia C.
1 2 3 4 5
5 mesi fa
Maestro preparato e paziente (che non guasta mai!). Mi è stato di grande aiuto per l'ammissione al conservatorio. Straconsiglio!
Lezioni di Pianoforte e Solfeggio a Bari
Grazie Sonia. Quando vuoi vienimi a trovare ☺

Descrizione

Pianista professionista, laureato a pieni voti al Conservatorio di Bari e con maturata esperienza nella didattica, impartisce lezioni di Pianoforte, teoria musicale e solfeggio (anche a domicilio) ad allievi di tutte le età, anche per preparazione ad eventuali esami di ammissione al Conservatorio o come supporto ad esso. Le lezioni sono rivolte a chi è già fornito di una preparazione di base, nonché a chi abbia desiderio di accostarsi al mondo della musica. Si assicura la massima disponibilità e serietà. Le lezioni, della durata di un'ora ciascuna, sono improntate non solo allo studio del pianoforte (scale e arpeggi, studi tenici e brani), ma anche alla teoria musicale e ai vari solfeggi -ritmico, parlato e cantato -inscindibili dallo studio di uno strumento: "Ars sine scientia nihil est"! Le lezioni possono svolgersi presso il mio domicilio o quello dell'allievo. Il prezzo resta invariato. Se interessati potete contattarmi al mio indirizzo e-mail m-db@hotmail.it o al numero 333/1956163.

Intervista

  • Cosa ti differenzia dai tuoi diretti concorrenti?

    Ad essere sinceri non mi piace la parola "concorrenti" così come non mi piace il concetto stesso di competizione, né tanto meno il fare confronti. La musica è una straordinaria forma d'arte ma oggigiorno (come molte altre arti e non solo, purtroppo) inaridita e incattivita nell'ossessione della competitività. Da parte mia, come musicista e come insegnante, cerco di trasmettere piacere, arricchimento mentale e interiore e capacità musicali tecnico espressive. E cerco di farlo al meglio, Punto. Non so se mi differenzia ma sento che, in fondo, è quello che voglio, e che è allora è giusto che sia così.

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    Mi piace sentire la soddisfazione dell'allievo che riesce ad eseguire per la prima volta decentemente una scala, che riesce a posizionare le mani, dopo noiose lezioni infruttuose, nella posizione corretta, che oramai legge speditamente sia in chiave di violino che di basso, che è finalmente in grado di leggere a prima vista un brano; che grazie al mio aiuto ha superato l’esame di ammissione di conservatorio, e molti, molti altri esempi. Ma mi piace soprattutto sapere che gli insegnamenti di musica possano servire anche nella vita, e che la musica stessa, se ben insegnata, arricchisce infinitamente la nostra esistenza.

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    Quanto costa la lezione?.. Quanto dura la lezione? .. In quanto tempo diventerò bravo? ... Alle prime due domande è facile rispondere. La terza è piuttosto complessa, invece. Bisognerebbe invece chiedermi: sarai in grado di far sì che la musica divenga parte della mia vita, in modo che possa proseguire nello studio, con impegno e costanza, così tanto da divenire bravo? A una simile domanda potrei solo rispondere: "non saprei, ma io ce la metterò tutta. E tu?"

  • Hai qualche informazione particolare che vuoi condividere sul tuo lavoro?

    Per insegnare (e anche per imparare) ci vuole si tantissima passione ma anche attitudine, organizzazione, costanza e continuità, esperienza e preparazione. Un programma ampio, dettagliato, e flessibile, adattabile alle esigenze musicali dell'allievo, un metodo efficace adatto alle criticità dell'allievo e un percorso stimolante ... Perché è la musicalità dell'allievo il punto focale verso cui deve essere riposta l'attenzione del nostro lavoro.