Marianna DogTrainer

Marianna DogTrainer

1 2 3 4 5
9 Recensioni

Informazioni

Educatrice cinofila APNEC & ENCI n matricola 402 Quando si parla di educazione ci si riferisce a un processo tramite cui il cane impara le regole di comportamento necessarie per poter ... Leggi tutto convivere con i propri padroni, oltre a un ottimo inserimento nella società umana e a un buon adattamento nei confronti delle diverse situazioni proposte dalla vita.

Verificato
Verificato

Recensioni

4.9
1 2 3 4 5
9 Recensioni
Giada B.
1 2 3 4 5
Verificata
Davvero una persona stupenda, molto professionale e affidabile. Molto paziente e dolce, sa instaurare un ottimo rapporto sia con il cane che con il proprietario. Si vede che ama il ... Leggi tutto suo lavoro e impiega tutte le sue energie, sia mentali che fisiche. Sono davvero felice di aver iniziato con lei questa fantastica avventura insieme alla mia cucciola di Border Collie .
7 giorni fa
Annalisa F.
1 2 3 4 5
Verificata
Gentile simpatica e si vede che ama ciò che fa! La mia cucciola è entusiasta e la adora si potrebbe dire che l'ha scelta lei! Con costanza e impegno miglioriamo ogni giorno e Marianna ... Leggi tutto è super disponibile! Non solo durante l'ora di lezione ma anche tramite messaggi è sempre presente e disponibile a dare consigli e ad aiutare qualora ci fossero dei problemi! Sono, anzi siamo assolutamente soddisfatte della nostra scelta. Abbiamo imparato tanto e non vediamo l'ora di continuare. Grazie mille Marianna
24 giorni fa
Debora A.
1 2 3 4 5
Verificata
25 giorni fa
Elisa D.
1 2 3 4 5
Verificata
Marianna è gentile e disponibile, riesce a capire le esigenze dei proprietari e a risolverle in una sola lezione! Con soli due incontri il mio akita ha imparato i comandi fondamentali
26 giorni fa
Giusy S.
1 2 3 4 5
Verificata
Marianna ha eseguito il suo lavoro in maniera professionale ci siamo trovati molto bene
27 giorni fa
Samuele O.
1 2 3 4 5
Verificata
27 giorni fa
Nicola L.
1 2 3 4 5
Verificata
Con Marianna ci siamo subito trovati benissimo! Sempre molto diretta e schietta, senza tanti giri di parole, il che aiuta a comprendere immediatamente il suo metodo di educazione. Inoltre ... Leggi tutto è stata subito capace di farci capire la fiducia che dovremmo avere quando andiamo in giro con il nostro Husky, permettendoci di godercela di più. Continuiamo ancora con piacere a sostenere altre lezioni con lei. Davvero consigliatissima!!
27 giorni fa
Edlira B.
1 2 3 4 5
Verificata
Non abbiamo ancora cominciato però parlando sembra brava
1 mese fa
Barbara F.
1 2 3 4 5
Verificata
1 mese fa

Foto

Posizione

Pin
Via Giovanni Pacini, 34, Torino, TO, Italia

Intervista

  • Cosa ti differenzia dai tuoi diretti concorrenti?

    L’educatore cinofilo professionista segue un percorso formativo specializzato. In Italia ci sono diverse scuole che preparano ottimi professionisti: per riconoscerle bisogna verificare che abbiano molte ore di pratica, diversi docenti in modo che l’allievo possa imparare secondo diversi approcci e punti di vista che ci sia un approcciointerdisciplinare alla materia.

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    Per poter educare un cane nel migliore dei modi è necessario riuscire a “mettersi nei suoi panni”, cercando di capire il vero significato di averlo in famiglia. L’educazione canina consiste nel rendere il proprio migliore amico a quattro zampe gestibile, anche nei confronti delle differenti situazioni sociali a cui si va spesso incontro. I risultati ottenuti saranno decisamente importanti e benefici, anche per il tuo cane. •Tutto questo crea padroni FELICI e cani soddisfatti.

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    •E’ giusto far dormire il cane sul letto? -Ci sono cose che è necessario siamo noi a decidere, anche se questo non incontra i desideri dei nostri cani. La visita dal veterinario, le uscite, gli orari dei pasti, i luoghi da frequentare ne sono degli esempi. Un cane che ringhia quando è sul letto può farlo per diversi motivi, non solo riferiti allo status sociale. Alcuni cani soffrono il contatto fisico quando dormono per esempio, altri hanno dolori du cui i proprietari non sono consapevoli. In questi casi è il caso di riesaminare se il cane debba stare sul letto. Un esperto prenderebbe in considerazione diversi fattori fino a risalire alle cause e rimuovere quelle. ti hanno raccontato che i cani: * non devono dormire sul sul letto * non devono stare sul divano * non devono passare per primi dalle porte * non devono stare davanti in passeggiata * non devono mangiare prima di noi perché altrimenti si sentono il capo-branco e quindi non ti ascoltano più. Ma tutto questo è falso! Per la maggior parte dei cani stare su letto e divano non significa affatto sentirsi il capo. È anzi preoccupante che ancor oggi diversi addetti ai lavori credano che la relazione ruoti completamente attorno alla questione della dominanza sociale. Questa è un’idea piuttosto ingenua della relazione col cane. Ciò che non esiste è la generalizzazione secondo cui tutti i problemi comportamentali dei cani originino dal loro cercare di risalire la gerarchia. •Perché il mio cane mi ringhia? -La relazione col cane è composta da affetto, accudimento, empatia, protezione, cooperazione, competizione. Ecco, la competizione per il cibo, il territorio o un particolare giocattolo è solo uno degli elementi. E nella maggior parte dei cani è piuttosto debole se lo vediamo in rapporto alla competizione con i membri della sua famiglia. Si manifesta per lo più in occasione del gioco. Qualche cane desidera essere lasciato in pace mentre rosicchia un osso (e ne ho viste di cotte e di crude in merito ai risultati prodotti da ricette tipo “abitualo che tu puoi togliergli l’osso quando vuoi”: non fatelo, è un’altro errore, lasciate in pace i cani mentre mangiano o rosicchiano ossa, così da rinsaldare la fiducia che hanno nei vostri confronti). •Perché il cane Tira al guinzaglio? -La passeggiata per un cane non è tanto il momento in cui fare i bisogni, ma quello in cui fare esperienza del mondo. È il momento in cui ci si può rilassare e prendere una boccata d’aria, giocare e fare un po’ di esercizio fisico per tenersi in forma. È il momento in cui socializzare incontrando altri cani al guinzaglio e da libero. Questo è il motivo per cui passeggiare con un cane che ti cammina al fianco è innatuarale. Non avviene mai in natura. Il cane ha bisogno di spaziare. Per cui usa un guinzaglio lungo, accorcialo quando ce n’è bisogno e ogni volta che puoi allentalo! Da al tuo cane maggiore libertà di movimento! In questo modo la maggior parte dei cani smette totalmente di tirare. •Perché fa pipì in casa? -Per la maggior parte di loro si tratta solo di cattive abitudini, soprattutto quando sono cuccioli. Altre volte si tratta di problemi di altra natura. potrebbe essere che la causa delle pipì in casa sia ascrivibile a: •iperattività •disturbi sociali •stress •frustrazione dei bisogni fondamentali •potofilia •disturbi dell’umore •ansia da separazione •iperattaccamento secondario •patologie organiche di varia natura Un professionista, attraverso un’indagine accurata, come quantità dell’urina, luogo in cui è situata, frequenza e altri fattori è in grado di identificare la causa precisa e quindi di affrontare il problema nel migliore dei modi.

  • Hai qualche informazione particolare che vuoi condividere sul tuo lavoro?

    Desidero approfondire tre aspetti basilari per costruire correttamente il rapporto tra cane e padrone: La relazione affettiva; La relazione gerarchica; Gli insegnamenti degli esercizi

  • Hai qualche esperienza che ti piacerebbe condividere?

    Desidero parlare delle mie esperienze a voce rendendo partecipe il cliente di ogni sfumatura interessante, in modo che possa farsi un’idea più chiara dei casi e delle diverse interazioni che esistono in questo settore.