Matteo Paletta professionista ProntoPro

Mff.design

1 2 3 4 5
2 Recensioni

Informazioni

Sono laureando in Design e comunicazione visiva al Politecnico di Torino e ho maturato grande passione per il lavoro che faccio ogni giorno. Attualmente sto collaborando con lo studio ... Leggi tutto Brunazzi&Associati, grazie al quale ho potuto maturare diverse esperienze e accrescere la mia formazione, anche attraverso il contatto diretto con importanti clienti. Sono una persona molto curiosa e mi piace informarmi ogni giorno, partecipare a mostre ed eventi, conoscere nuove persone e vivere realtà differenti . Mi piacerebbe trovare altre opportunità di crescita sia in Italia che all'Estero. Consulenza grafica: brand identity, declinazioni cartacee (brochure, flyer, inviti, manifesti, ecc.). Comunicazione online-offline. Consulenza organizzazione eventi. Consulenza progettuale: processo creativo, realizzazione mockup e render, gestione immagini (post-produzione), fotografia. Consulenza UX per il digitale, realizzazione di layout e strutture grafiche. Strategie di comunicazione e gestione social media.

Verificato
Verificato
3 Anni di attività

Recensioni

5.0
1 2 3 4 5
2 Recensioni
Simone G.
1 2 3 4 5
2 anni fa
Matteo è sicuramente un professionista serio e molto versatile. Stile minimal ed efficace. Bravo!
Simone G.
1 2 3 4 5
2 anni fa
Matteo è sicuramente un professionista serio e molto versatile. Stile minimal ed efficace. Bravo!

Foto

Posizione

Pin
Torino, TO, Italia

Intervista

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    Del mio lavoro amo sostanzialmente tutto. E' qualcosa che non può annoiarti mai, perché ogni giorno ti propone nuove sfide in ambiti sempre diversi. La cosa che mi stimola di più è pensare di poter interagire con professionisti sempre diversi, sperimentare e vivere ambienti coinvolgenti.

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    Più che i clienti, ho l'esempio più frequente degli amici o conoscenti. La domanda di rito è: "bello, e quindi cosa fai?". Rispondere non è semplice, perché un designer deve sapersi muovere in moltissimi ambienti e approfondire diverse discipline. Un giorno progetti l'allestimento per una vetrina, il giorno dopo puoi ritrovarti a creare la grafica di un Boeing 747.