Silvia Ceccato professionista ProntoPro

Psicologa - Psicoterapeuta

1 2 3 4 5
9 Recensioni

Informazioni

Dott.ssa CECCATO SILVIA  PSICOLOGA, laureata con lode in Psicologia dello Sviluppo e dell’Educazione all’Università di Padova.  Iscritta all’Albo degli Psicologi del Veneto – n. ... Leggi tutto 8462  PSICOTERAPEUTA FAMILIARE-RELAZIONALE presso l’ITFV, Istituto Veneto di Terapia Familiare di Vicenza.  Specializzata nell’ “ASSESSMENT COLLABORATIVO”: l’utilizzo collaborativo dei test nella clinica come terapia breve o per potenziare il lavoro terapeutico. Università Cattolica Del Sacro Cuore di Milano.  Membro AITF – Associazione degli istituti di terapia familiare. Ambiti di intervento:  Psicoterapia familiare e di coppia: difficoltà relazionali nella famiglia e nella coppia, trattamento dei passaggi evolutivi della famiglia (la formazione della coppia, diventare genitori, i genitori con figli adolescenti, la sindrome del "nido vuoto").  Sostegno Psicologico e Psicoterapia individuale: depressione, ansia, fobie specifiche, fobia sociale, attacchi di panico, disturbo ossessivo-complusivo, ipocondria, disturbi psicosomatici, disturbi di personalità, difficoltà di comunicazione, gestione della rabbia;  Assessment Collaborativo;  Trattamento delle dipendenze;  Interventi di prevenzione all’interno delle scuole; ----------- TERAPIA SISTEMICA FAMILIARE L'approccio sistemico relazionale si fonda sul presupposto che non sia possibile spiegare lo sviluppo di un individuo indipendentemente dal sistema, cioè dalla rete di relazioni significative, di cui esso è parte, né che sia possibile comprendere il comportamento degli individui avulso dal contesto, cioè dalle circostanze e situazioni, in cui esso ha luogo. Sulla base di queste nuove concezioni l’approccio sistemico ha totalmente modificato il modo di considerare le categorie cliniche quali il sintomo, la diagnosi e il trattamento operando una ridefinizione in termini relazionali. Si tratta di un approccio che ha introdotto una rivoluzione nel modo di considerare categorie cliniche quali il sintomo, la diagnosi e il trattamento, ridefinendole in termini relazionali. Il SINTOMO cessa di essere letto come un'espressione di una difficoltà individuale ma viene DEFINITO COME UN SEGNALE DI RELAZIONI CHE APPAIONO DISFUNZIONALE ai compiti evolutivi della fase del ciclo vitale in cui la famiglia di trova. Il sintomo è dunque una comunicazione implicita che spinge verso un cambiamento che l'individuo e la famiglia in quel momento non è in grado di affrontare; la DIAGNOSI non è l'attribuzione di categorie patologiche ad un singolo individuo, ma fa riferimento a MODALITà DI FUNZIONAMENTO DI GRUPPO; l'intervento terapeutico vuole raccontare una nuova storia, cioè dare un nuovo senso ai comportamenti disfunzionali che vengono attivati involontariamente con l’idea che siano utili per risolvere il problema. È necessario quindi prima di tutto valutare quanto questi meccanismi comportino invece un danno e quali altri strategie permettano invece di CO-COSTRUIRE UNA STORIA UTILE DELLA PERSONA E DELLA FAMIGLIA. L’intervento non si fonda sull'analisi dei processi intrapsichici, ma sull'osservazione dei modelli interattivi dell'intero gruppo familiare e si propone di modificare la rete dei rapporti entro cui il disagio è emerso e mantenuto, e non soltanto le dinamiche individuali della persona portatrice di tale disagio. Nella Terapia individuale sistemica gli incontri prevedono una convocazione individuale. Tuttavia l'INDIVIDUO, pur essendo solo nella stanza di terapia, PORTA COMUNQUE CON SE TUTTE LE RELAZIONI SIGNIFICATIVE che animano la propria vita nel presente, nel passato e nell'ipotetico futuro. L'attenzione del terapeuta sarà pertanto in ogni modo rivolta alla dimensione relazionale ed interattiva del cliente, non tralasciando comunque pensieri, emozioni, storie e vissuti legati alla dimensione individuale. In alcuni casi tale tipo d’approccio si configura come naturale prosecuzione di un percorso familiare o di coppia, volta ad affrontare "nodi privati" che il paziente preferisce affrontare individualmente. ------------- ASSESSMENT COLLABORATIVO L’assessment collaborativo è l'utilizzo collaborativo dei test nella clinica e nella psicoterapia con l’adulto, la coppia e la famiglia con bambini o adolescenti. L’Assessment Collaborativo è un approccio all’utilizzo dei test collaborativo e semistruttutato. Con il Modello Collaborativo l’utilizzo dei test perde la sua finalità puramente diagnostica per diventare uno strumento di intervento clinico e terapeutico POTENZIATO DALL'UTILIZZO COLLABORATIVO DEI TEST. Grazie a questo modello il cliente diventa un co-conduttore e co-interprete attivo dei risultati dei test. (FINN, S.E. 2009) Il test diventa quindi occasione per il cliente di rendere i propri dilemmi, perplessità e interrogativi il focus dell’assessment. L’Assessment in questo caso viene richiesto direttamente dal cliente per risponde alle sue esigenze. (FINN, S.E. 2009) L’Assessment Terapeutico però può essere richiesto anche da un altro professionista per un lavoro di approfondimento con un proprio cliente. Al termine l’Assessor invierà una relazione al cliente e al clinico che ha richiesto l’Assessment, diventando così fonte di possibili aree di approfondimento tra il cliente e il proprio terapeuta. Dott.ssa CECCATO SILVIA

Verificato
Verificato

Recensioni

4.9
1 2 3 4 5
9 Recensioni
Georgiana P.
1 2 3 4 5
Verificata
6 mesi fa
 per 
Psicologo
Alessio P.
1 2 3 4 5
Verificata
11 mesi fa
 per 
Psicologo
Non è la mia prima volta e per questo mi sento di dire che è molto professionale
Anna R.
1 2 3 4 5
11 mesi fa
Mi era stata consigliata da un’amica che a sua volta ha avuto un’esperienza molto positiva. Silvia mette a proprio agio, è molto attenta e con le domande giuste permette di capirsi ... Leggi tutto in profondità... diventa un’amica, molto disponibile e gentile.
Cristina R.
1 2 3 4 5
11 mesi fa
Silvia Psicologa_ psicoterapeuta ha svolto un lavoro sia con nostra figlia, che con noi genitori molto professionale, molto equilibrato, rispettando appieno la privacy. Nel periodo ... Leggi tutto Covid_ 19 abbiamo dovuto sospendere ,ma siamo ancora in cammino......io lo paragono un po' al Cammino di Santiago de Compostela: lungo, difficile e complesso, ma il raggiungimento della meta, rappresenterà un grande traguardo.....
Mattia M.
1 2 3 4 5
1 anno fa
Avendo solo 21 anni, ho avuto molta difficoltà a fare il primo passo per contattare una psicologa. Mi sentivo quello pazzo perché nessun’altro che io conoscessi ci andava. Silvia è ... Leggi tutto bravissima a farti sentire a tuo agio e non ti fa per niente sentire semplicemente ad una “seduta dalla psicologa”, piuttosto ti fa sentire come in una chiacchierata terapeutica tra amici in cui si alternano momenti molto intensi a battute e risate. Non c’è mai stata una volta in cui io sia uscito scontento. Credo che quella di contattare una professionista come Silvia sia una delle scelte migliori che abbia fatto nella mia vita finora. Grazie a lei sto riuscendo a scoprire emozioni interne che mi influenzano nella vita e che non sapevo minimamente di avere. Secondo me vale assolutamente la pena anche solo provare a fare una seduta.
Massimo R.
1 2 3 4 5
Verificata
2 anni fa
 per 
Psicologo
Buongiorno, io sono alla prima esperienza con questi incontri con psicoterapeuta, non ho parametri con cui confrontarmi, ma mi pare che stia andando bene e io mi trovo bene quindi...
Matteo F.
1 2 3 4 5
Verificata
2 anni fa
 per 
Psicologo
Giulia M.
1 2 3 4 5
2 anni fa
E` una professionista molto brava, sono stata consigliata da una amica nel contattarla e mi sono trovata e mi trovo molto bene. La consiglio decisamente! Disponibile e per me di grande ... Leggi tutto aiuto!
Laura B.
1 2 3 4 5
2 anni fa
Silvia sa mettere le persone a proprio agio, consentendo loro di aprirsi in maniera del tutto naturale, senza forzature. Aiuta ad entrare in contatto con gli “scheletri” più intimi, ... Leggi tutto ad affrontarli e, di conseguenza, a crescere.

Posizione

Pin
Vicenza