Francesca Buonocunto professionista ProntoPro

Psicologa psicoterapeuta ed esperta in neuropsicologia

1 2 3 4 5
3 Recensioni

Informazioni

Sono una psicologa clinica, Laurea conseguita a Bari, specialistica a Barcellona (Spagna), corso di neuropsicologia a Cesena, specializzazione all'istituto Gestalt di Lecce. Lavoro ... Leggi tutto come psicoterapeuta, neuropsicologa e faccio ricerca in ospedale da diversi anni, su condizioni di gravi disordine della coscienza (coma, stato vegetativo, stato di minima coscienza) e grave disabilità. Ho maggiore esperienza clinica sulla fascia di età giovane-adulta, adulta, anziana. Mi occupo di disturbi d'ansia, disturbi dell'umore, alimentari, supporto in fasi critiche della vita, deficit cognitivi da cerebrolesione o decadimento cognitivo, e altro. Mi muovo nel territorio pugliese, per cui facilemte posso ricevere a Lecce, Taranto e Brindisi.

Verificato
Verificato
10 Anni di attività

Recensioni

5.0
1 2 3 4 5
3 Recensioni
Morena M.
1 2 3 4 5
Verificata
1 anno fa
 per 
Psicologo
Francesca M.
1 2 3 4 5
Verificata
1 anno fa
 per 
Psicologo
Adele C.
1 2 3 4 5
Verificata
1 anno fa
 per 
Psicologo
Il percorso intrapreso con la Dottoressa si sta rivelando molto soddisfacente e con ottimi risultati sin dal principio!

Posizione

Pin
Via Vittorio Bachelet, 10, Palagiano, TA, Italia

Intervista

  • Cosa ti differenzia dai tuoi diretti concorrenti?

    La versatilità e un bagaglio formativo ricco e vario, nonchè la passione profonda verso l'essere umano, che tratto attraverso la ricerca scientifica e l'attivita' privata.

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    Mi consente di conoscere, sentire, misurarmi, e soprattutto mi offre la possibilita' di poter aiutare che e' nell'impasse, chi sta soffrendo o vive una situazione di crisi, generando allo stesso stempo, una crescita umana e professionale in me stessa.

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    Le piu' svariate. O di essere "aiutato a..." La mia risposta e' tendenzialmente affermativa, fermo restando il ribadire costantemente che il lavoro reale lo fa unicamente il paziente con le sue risorse, quelle piu' note, o quelle meno note, che necessitano di essere rivalorizzate e potenziate.

  • Hai qualche informazione particolare che vuoi condividere sul tuo lavoro?

    ...."..diventa importante essere coscienti del “qui e ora” del corpo, delle emozioni, del pensiero non perché questo esser coscienti ci porti “a capire qualcosa”, ma perché la coscienza stessa deve essere ristabilita essa è parte di quello che siamo ed è una parte alla quale è dato stare al centro del nostro essere.” C. Naranjo

  • Hai qualche esperienza che ti piacerebbe condividere?

    Tutte le esperienze hanno apportato qualcosa alla mia vita. Il risultato è una profonda ammirazione per l'essere umano, impegnato ad adattarsi, evolversi, vivere, sopravvivere, combattere, riflettere e incontrarsi-scontrarsi costantemente con la vasta gamma delle sue emozioni.