Roberto Martino professionista ProntoPro

Roberto Martino

1 2 3 4 5
1 Recensione

Informazioni

Sono nato a Genova il 19 maggio 1965. Ho iniziato a suonare la chitarra sotto la guida di un insegnante privato all' età di quasi 13 anni. La passione per lo strumento mi ha subito ... Leggi tutto coinvolto ed a 15 anni ho avuto la mia prima esperienza 'di palco' col primo gruppo. Da allora ho fatto parte di diverse formazioni genovesi di vari generi musicali, con particolare predilezione per il rock-blues. Durante questi anni alternavo periodi di studio solitario a lezioni con insegnanti privati. Quando ho deciso definitivamente di vivere di musica, mi sono iscritto al Centro Professione Musica di Milano, dove mi sono diplomato nel 1992, nel corso avanzato di chitarra fusion, tenuto da Giorgio Cocilovo. Al C.P.M. sono stato allievo anche di Danilo Minotti e Gigi Cifarelli. Negli anni del corso ho approfondito la passione per la luiteria. Questo mi ha permesso di conoscere più intimamente lo strumento-chitarra e di scoprirne le possibilità timbriche con maggiore consapevolezza. In seguito è continuata la mia attività live con vari gruppi ed in studio per diversi progetti. E' del '95 la pubblicazione dell' lp 'The Road' col gruppo 'Burning tubes', un escursus nel blues 'bianco' con venature rock. Per due anni e mezzo (dal '96 al '98) ho fatto parte del gruppo rock 'Custodie Cautelari'. Con questa formazione ho pubblicato l'lp 'Lune' ed ho tenuto centinaia di concerti in tutta Italia e Svizzera. Sempre con questo gruppo, per dieci mesi ho suonato al fianco di Maurizio Solieri. Negli anni seguenti ho svolto attività in studio per vari artisti e live. Ho trascorso un anno (a cavallo tra il 2005 e il 2006) suonando in Repubblica Dominicana ed in Messico con la compagnia italiana Smaila'S. Dal settembre 2006 al febbraio 2007 ho lavorato presso lo studio di produzione artistica 'Alchemist' (Treviso) svolgendo attività di session-man, compositore ed arrangiatore. Ecco alcuni artisti con cui ho collaborato: Ricchi e Poveri, Big Fat Mama, Nico DiPalo, Anita Calza, Danilo Amerio, Maurizio Solieri, Claudia Pastorino, Marco Zoccheddu, Beppe Isgro, Marco Canepa, Gianni Branca, Alex Abete, Max Senzioni, Los Locos, Sergio Vastano, Tormento & i Sottotono, Joe T Vanelli, Franco Oppini, Maria Teresa Ruta, Mama's Pit, Davide Nicolli, Bobby Solo. Attualmente suono con la cover band FUNKASSO (funk, pop, dance) e con la rock band MANTIS FOUR Inoltre svolgo attività di insegnante privato di chitarra ed armonia. Sono il chitarrista di due quartetti musicali. FUNKASSO, dance, funck, pop, per feste di piazza e feste private: un repertorio tutto da ballare! MANTIS FOUR, gruppo cover rock, dagli anni '60 ai giorni nostri, interpretate dinamicamente e con sound fresco.

Verificato
Verificato
31 Anni di attività

Recensioni

5.0
1 2 3 4 5
1 Recensione
Daria N.
1 2 3 4 5
2 anni fa
Percepisci dal suo insegnamento quanto ami la chitarra e la musica e quando lo senti suonare il suo talento. Sul palco ottimo performer. Sinceramente consigliato come insegnante.

Foto

Posizione

Pin
Via Giovanni Battista Botteri, Genova, GE, Italia

Intervista

  • Cosa ti differenzia dai tuoi diretti concorrenti?

    Credo di avere passione, molta passione e calore esecutivo. Interpretare un pezzo (se mi piace), renderlo "mio" mi dà modo di trasmettere emozioni attraverso il suono della mia chitarra. Ho curato e continua a curare il suono quasi maniacalmente, sia attraverso l'amplificazione e gli effetti, sia grazie alle mie chitarre: suono, infatti, strumenti da me costruiti e che miglioro col tempo, perchè possano sprigionare il massimo dell'espressività.

  • Cosa ti piace del tuo lavoro?

    Nella musica dal vivo amo il ping pong energetico tra musicisti e pubblico: gli uni non potrebbero vivere l'emozione del concerto senza gli altri. E' davvero un rimbalzo emozionale continuo dove, quando si crea questa magia, si ha una comune esaltazione mediata dalla musica. Per questo ogni serata è sempre diversa dalla precedente e da quella che seguirà: le persone in gioco sono sempre diverse.

  • Quali domande ti fanno di solito i clienti e come rispondi?

    Ma come fai ad avere questo suono così bello, così grosso? Ma che chitarra è quella che suoni? ...non l'ho mai vista... Dove prendi tutta l'energia che hai quando sei sul palco?

  • Hai qualche informazione particolare che vuoi condividere sul tuo lavoro?

    Non bisogna vivere nessuna attività a cui si tenga in modo superficiale. La musica ha tempi imprevedibili in cui viene assorbita, rielaborata, proposta, rivissuta, riproposta. Occorre dedizione, essere disposti a mettersi in discussione continuamente, confronti costanti. Occorre tempo ed energia. Ma lo strumento e la musica hanno molta gratitudine: ti danno indietro tante cose belle in proporzione del tempo e della passione che dedichi loro.