MP

S.I.S.S.I. SRL

Informazioni

SICUREZZA ED IGIENE NEI LUOGHI DI LAVORO PREMESSA Operare in un’azienda “sicura” è la prerogativa dominante nei sistemi legislativi recepiti in Italia dalle direttive comunitarie; ... Leggi tutto è in tale contesto che si inserisce il D. Lgs. 9 aprile 2008 N. 81 e s.m.i. in attuazione dell’art. 1 della L. 123/2007 in materia di tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro. I contenuti della nuova legislazione hanno alcuni denominativi comuni: • Responsabilizzazione del datore di lavoro e di tutti i soggetti coinvolti nell’attuazione delle normative di sicurezza • Riorganizzazione aziendale • Proiezione dell’azienda verso i sistemi di standardizzazione internazionali (ISO, UNI, BS). La normativa sulla sicurezza indica i fondamenti di gestione, di programmazione e di riesame quotidiani delle problematiche inerenti la tutela della sicurezza e della salute nelle attività lavorative. SERVIZI OFFERTI Adempimenti in materia di sicurezza ed igiene del lavoro (D. Lgs. 81/2008 e s.m. e i.) • Gestione del Servizio di Prevenzione e Protezione aziendale • Assunzione dell’incarico di Responsabile del Servizio di prevenzione e protezione • Supporto nella individuazione delle figure necessarie agli adempimenti normativi (Datore di lavoro, RSPP, RLS, medico competente, addetti emergenze) • Verifica della documentazione aziendale in materia di sicurezza • Analisi aziendale mediante check-list • Stesura del documento di valutazione dei rischi completo del programma degli interventi (DVR) • Stesura del documento di valutazione dei rischi da interferenze (DUVRI) • Sopralluoghi periodici negli ambienti di lavoro • Organizzazione delle riunioni periodiche • Incontri con le rappresentanze sindacali • Formazione delle figure sensibili (RSPP – RLS – ADDETTI PREVENZIONE INCENDI E PRIMO SOCCORSO) • Formazione aziendale specifica dei lavoratori • Supporto pratiche con organi di vigilanza competenti • Aggiornamento continuativo relativamente alle novità normative in materia MEDICINA DEL LAVORO • Definizione dei requisiti di legge • Assunzione dell’incarico del medico competente • Sopralluoghi negli ambienti di lavoro da parte del medico competente • Partecipazione alle riunioni periodiche aziendali • Redazione del piano di sorveglianza sanitaria nei casi previsti • Redazione della relazione annuale sulla sorveglianza sanitaria • Visite mediche preventive, di idoneità e periodiche in funzione del rischio lavorativo • Gestione scadenze di tutti gli accertamenti sanitari previsti dalla normativa vigente • Accertamenti strumentali: ـ Esami spirometrici ـ Esami audiometrici ـ Elettrocardiogramma basale ـ Visita oculistica ـ Esami ematochimici standard ـ Esami urine completo ـ Fosfatasi alcalina - ecc. IGIENE DEGLI ALIMENTI PREMESSA Le qualità igienico-sanitarie,come pure le caratteristiche organolettiche sono requisiti fondamentali perché un alimento possa essere utilizzato dall’uomo per il suo sostentamento. Produrre alimenti che non rispondono a questi requisiti oltre a rappresentare un pericolo per la salute umana costituisce anche un danno economico e di immagine per il produttore. Garantire prodotti ottimali dal punto di vista igienico Sanitario è l’obbiettivo principale di un’ampia legislazione in cui si inserisce il cosiddetto “Pacchetto igiene” facente parte un insieme di Regolamenti (CE) 852,853,854 e 822 del 2004 fino ad arrivare al D. Lgs. 193 del 2007. Tra le cose più importanti si prevede l’applicazione di un sistema di autocontrollo HACCP (Hazard Anaysis and Critical control point) razionale e moderno per il controllo igienico di tutte le fasi di produzione degli alimenti. Tale sistema si basa su principi fondamentali che permettono l’individuazione delle fasi o dei singoli passaggi il cui controllo (CCP, punti critici di controllo) permette di eliminare un eventuale rischio per l’alimento di tipi biologico, chimico o fisico. Il sistema di autocontrollo HACCP offre i seguenti vantaggi: • E’ applicabile in ogni punto delle linea alimentare (Dalle industrie di produzione, trasformazione e conservazione, fino alla ristorazione collettiva e alla produzione artigianale) • E’ utilizzabile non solo per controllare la salubrità degli alimenti prodotti, ma anche per qualsiasi carattere di qualità degli alimenti • E’ strumento integrabile con i sistemi di gestione qualità della serie UNI EN ISO 9000. SERVIZI OFFERTI • Analisi aziendale in base alla normativa vigente in materia di tutela igienico sanitaria degli alimenti e delle bevande • Valutazione del rispetto del codice delle buone pratiche di fabbricazione GMP (Good manufactoring practices) • Realizzazione di un sistema di autocontrollo, stesura di procedure ed istruzioni operative conformi ai principi della metodologia HACCP (Hazard Anaysis and Critical Control Point System) • Attività di formazione sulle tematiche inerenti l’igiene delle produzioni alimentari • Supporto nell’individuazione delle figure responsabili previste dal sistema HACCP (Responsabile del piano di autocontrollo, gruppo di lavoro) • Attività di assistenza nell’applicazione del sistema di autocontrollo • Verifiche e modifiche periodiche del sistema di autocontrollo, delle procedure ed istruzioni operative • Attività di programmazione ed esecuzione dei controlli analitici periodici (Analisi microbiologiche, merceologiche e chimiche sugli alimenti, tamponi ambientali sulle superfici di lavoro e attrezzature • Aspetti legislativi inerenti la produzione alimentare specifica QUALITA’ PREMESSA I sistemi di Gestione per la Qualità sono moderni strumenti che consentono alle aziende il raggiungimento di tali obiettivi se correttamente organizzati in linea con le relative norme nazionali ed internazionali (Serie UNI EN ISO 9000). La Conformità del Sistema di Gestione per la Qualità aziendale con tali norme è di conseguenza la migliore garanzia sulla capacità dell’azienda di soddisfare i requisiti di qualità. La certificazione in conformità alle norme UNI EN ISO 9000 rilasciata da un ente terzo indipendente riconosciuto a livello nazionale ed internazionale è pertanto diventata indispensabile alle aziende per poter guadagnare la fiducia dei committenti e del mercato. Le aziende hanno recepito questa nuova sensibilità e sempre più numerose si dotano di Sistema di Gestione Ambientale (Serie BS 8800 e OHSAS 18000), Sistema di Gestione per la Responsabilità Sociale (SA 8000), Sistema di Gestione Integrato Sicurezza-Qualità-Ambiente che oltre a permettere loro un posizionamento commerciale appropriato rinforzano e consolidano il sistema di management aziendale. SERVIZI OFFERTI • Analisi iniziale per la determinazione delle esigenze dell’azienda, confrontando le modalità gestionali ed operative attuali con i vincoli volontari e cogenti (Norme, Leggi e/o prescrizioni contrattuali) con particolare riferimento alle Norme della serie UNI EN ISO 9000 (Ed eventuali norme della serie EN 46000 per il settore sanitario), UNI CEI EN 45001, AQAP, QS-9000 o AVSQ-’94, BS 8800 (OHSAS 18000, SA 8000) • Realizzazione di Sistemi di Gestione aziendale in materia di Sicurezza, Qualità ed Ambiente in conformità alle Norme appena citate, provvedendo alla realizzazione della documentazione necessaria (Manuali, Piani di Qualità, Procedure, Istruzioni Operative, ecc.) • Attività di formazione sulle tematiche inerenti la Gestione della Qualità • Attività di visita ispettiva interna e di sorveglianza sui fornitori • Aspetti legislativi e pratiche per contributi inerenti la certificazione del Sistema di Gestione per la Qualità aziendale. METODOLOGIA DI LAVORO • Fase 1: check-up e pianificazione dell’intervento Questa attività produce l’impostazione, la struttura e il disegno del Sistema di Gestione per la qualità, consiste nell’esecuzione di un “check-up” presso l’azienda, tramite il quale vengono rilevate e valutate le caratteristiche relative all’organizzazione, alle responsabilità per funzioni, alle risorse coinvolte nel Sistema, agli scostamenti tra l’organizzazione esistente ed i requisiti della Norma. Sulla base del Check-up e della struttura organizzativa dell’Azienda, vengono individuate le responsabilità di ogni funzione aziendale rispetto al modello di riferimento e le procedure che dovranno essere adattate o realizzate; si definisce, poi, il programma di realizzazione del Sistema di Gestione per la qualità precisando attività, responsabilità e relative tempistiche. Al termine del check-up si è in grado di quantificare economicamente e temporalmente l’intervento successivo. • Fase 2: Attuazione di quanto pianificato In collaborazione con il personale dell’Azienda, si provvede all’esecuzione delle attività di seguito indicate: ـ Preparazione dei documenti del Sistema di gestione per la qualità (Manuale, Procedure, Istruzioni Operative, Moduli) che vengono realizzati mediante interviste pianificate ai responsabili delle Funzioni aziendali ـ Applicazione dei documenti del Sistema di Gestione per la qualità, attività che consente di impadronirsi sia dei contenuti dei documenti prodotti che dei requisiti della Norma applicabili alle attività sviluppate ـ Formazione e sensibilizzazione del personale dell’azienda, mediante interventi pianificati in opportune fasi del processo ـ Esecuzione di “Verifiche ispettive interne” precedenti la certificazione, per il monitoraggio dell’applicazione del sistema di Gestione per la qualità, eseguite da parte di consulenti diversi da coloro che hanno progettato e realizzato il sistema, a garanzia di indipendenza di giudizio • Fase 3: Assistenza nell’iter di certificazione Durante l’audit dell’ente Certificatore scelto dall’azienda sarà presente un nostro consulente INFORMAZIONE E FORMAZIONE PREMESSA E’ attraverso l’attuazione di interventi formativi obbligatori, in base a quanto previsto dalle vigenti normative, e personalizzati, che la nostra società ha recepito e realizza la compartecipazione e la sensibilizzazione di tutto il personale di un’azienda al rispetto di misure di prevenzione e sicurezza definite dal legislatore. E’ solo dalla comprensione delle motivazioni che spingono ad adottare una misura di sicurezza che si può pensare che la stessa venga successivamente applicata. SERVIZI OFFERTI Corso per Datori di Lavoro (Rischio Basso 16 ore – Rischio Medio 24 ore – Rischio Alto 48 ore) che svolgono direttamente il ruolo di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione. Corso per Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (32 ore) Soddisfare le esigenze attuali relative all’obbligo di formare e di informare i Rappresentanti per la Sicurezza, per quanto riguarda i problemi collegati alla sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro. Il decreto legislativo 81/2008 e s.m. e i. oltre a prevedere l’obbligo di nomina di questa figura all’interno delle aziende prevede che allo stesso sia fatta una formazione particolare. Corsi per Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione Modulo “A” - Modulo “B” per tutti i settori Ateco - Modulo “C” Corso per Addetti alla squadra di emergenza in attività a basso (4 ore) medio (8 ore) ed elevato (16 ore) rischio d’incendio Formare in maniera adeguata la squadra di emergenza, secondo la nuova disciplina imposta dal legislatore. Il D.M. 10/03/1998 introduce nuove misure preventive e protettive contro i rischi di incendio, nonché norme in merito alla gestione delle emergenze. Obbligo a carico del datore di lavoro è innanzitutto una classificazione della sua attività sulla base del rischio di incendio (Livello di rischio basso, medio, alto). In base a queste tre categorie il legislatore impone l’obbligo di designare gli addetti al servizio antincendio e di formarli: il contenuto di tale formazione è diverso a seconda del livello di rischio cui l’attività appartiene. Corso per Addetti alla squadra di primo soccorso (12 o 16 ore) Fornire agli addetti al primo soccorso in azienda gli strumenti base di intervento in caso di incidente, per fronteggiare l’emergenza nell’attesa dell’intervento del medico, ai sensi del D.M. 388/2003. Il metodo HACCP per il controllo dell’igiene degli alimenti (D. Lgs. 193/2007) Soddisfare l’obbligo di formazione sulle forme di contaminazione e relative tecniche di prevenzione per gli alimenti, così come previsto dal D. Lgs. 193/2007 (“Attuazione dei Regolamenti CE 852 – 853 – 854 – 822 del 2004, concernenti l’igiene di prodotti alimentari”), e fornire ai responsabili del piano di autocontrollo le informazioni per applicare e gestire il piano di igiene degli alimenti. La gestione della sicurezza nei cantieri Soddisfare l’esigenza di coloro che operano a contatto o all’interno di cantieri temporanei o mobili al fine di comprendere i nuovi cambiamenti apportati in materia di tutela della salute e sicurezza dei lavoratori. Il corso ha l’obiettivo di presentare da una parte i nuovi soggetti coinvolti e le responsabilità, dall’altra i diversi adempimenti previsti e gli oneri della sicurezza nonché i rischi presenti in cantiere. Corsi monotematici per l’approfondimento di fattori di rischio specifici: rischio chimico, rischio biologico, movimentazione manuale dei carichi, movimentazione dei pazienti, rischio da radiazioni ionizzanti, radiazioni non ionizzanti, utilizzo dei videoterminali, corretto uso dei dispositivi di protezione individuale, per carrellisti… Soddisfare l’obbligo di formazione, informazione e addestramento su fattori di rischio peculiari dell’attività svolta. Corso per valutatori interni dei sistemi di Qualità Presentare le tecniche di verifica ispettiva e la loro applicazione nel contesto del Sistema Qualità della propria azienda e/o fornitori. Formare persone di diversa estrazione professionale sulle tecniche di base per le verifiche ispettive alternando alle presentazioni momenti di lavoro di gruppo. Il corso è basato sulle norme della serie UNI EN ISO 9001. La gestione dei rifiuti Fornire gli strumenti per una corretta applicazione delle procedure di smaltimento dei rifiuti in ottemperanza alla normativa vigente. Altre attività formative Attività formative da pianificare sulla base dei seguenti elementi: • Fattori di rischio specifici dell’attività lavorativa • Esigenze espresse dalla committenza • Possibilità di utilizzare finanziamenti stanziati a livello regionale o europeo. PREVENZIONE INCENDI E GESTIONE DELLE EMERGENZE SERVIZI OFFERTI • Analisi della documentazione e sopralluogo in azienda ai fini della classificazione secondo D.P.R. 151/2011 (Obbligatorietà del Certificato Prevenzione Incendi) • Assistenza qualificata per l'ottenimento e il rinnovo del certificato di prevenzione incendi • Relazione pratica per ottenimento CPI o per il rinnovo del CPI • Valutazione del rischio incendio sul luogo di lavoro ai sensi del D.M. 10/03/1998 • Redazione del piano di emergenza ed evacuazione comprensivo di elaborati grafici, relazione tecnica, esercitazione di evacuazione e incontri di informazione

Recensioni

Nessuna recensione

Posizione

Pin
Via San Fereolo, 24, Lodi, LO, Italia