Come scegliere tra il sistema Apple ed il sistema Android?

Pubblicato il 22 Maggio 2017 da ProntoPro
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin

In questo articolo vedremo quali sono i vantaggi/svantaggi del sistema Apple e del sistema Android, e cercheremo di capire come orientarci nella scelta.

sistema Apple

Quali sono le principali differenze tra il sistema Apple e il sistema Android?

La principale differenza tra i due sistemi operativi per smartphone si può tradurre nella tipologia di licenza e cosa questa possa permettere.

Come tutti ben sanno, Android è rilasciato con licenza Apache 2.0 (licenza di software libero non copyleft scritta dalla Apache Software Foundation, che obbliga gli utenti a preservare l’informativa del diritto d’autore e esclude la responsabilità nelle versioni modificate), mentre iOS di Apple è un software proprietario (a codice sorgente chiuso) che non permette di fatto la modifica e redistribuzioni di versioni migliorate da parte di terzi soggetti che non sia il produttore originale.

I diversi produttori di smartphone Android possono sviluppare interfacce modificate anche radicalmente rispetto alla versione base, ovvero migliorie o integrazioni con applicazioni di terzi parti che nella rom stock non esistono. Nel tempo alcune di queste migliorie sono state recepite da Google e rilasciate in versioni successive del sistema operativo. Apple di contro non permette nessuna tipologia di modifiche e si fa garante essa stessa dello sviluppo e dell’aggiornamento del sistema operativo, quindi garantendo un’uniformità di versioni tra tutti i modelli rilasciati.

E’ anche vero che l’usabilità di iOS è superiore ad Android anche se nell’ultimo periodo il divario si è assottigliato.

Ultimo aspetto, ma non per questo poco importante, è l’integrazione con i servizi offerti (anche gratuitamente), diciamo che Apple anni fa la faceva da padrona mentre nell’ultimo periodo ha cercato di recuperare il gap con Google e i suoi mille servizi che di fatto ha reso gli smartphone dei veri e propri “market ambulanti”, pronta ad offrirti di più se sei disposto a pagare.

Per cui troviamo Gmail, Google Foto, Google Play (libri, giochi, Musica ecc.), Chrome, Google plus, Maps, Youtube, Traduttore, Street view e un sacco di applicazioni che però hanno banner pubblicitari.

Quali sono i vantaggi/svantaggi di questi due sistemi?

Riferendomi a quanto già detto prima i vantaggi e svantaggi di ambo i due sistemi per smartphone sono:

Vantaggi Android: Versatilità, personalizzazione, possibilità di scelta tra i vari produttori potendo scegliere tra diverse fasce di prezzo.

Vantaggi iOS: integrazione con il mondo desktop di MacOS, usabilità e semplicità d’uso anche per persone avvezze ad usare i dispositivi mobili, cicli di aggiornamento cadenzati e che coprono tutti i device. App sviluppate in modo migliore e uno store anche ben fornito. Frammentazione ridotta dei dispositivi.

Svantaggi Android: vulnerabilità dei dispositivi e frammentazione dilagante tra i dispositivi attualmente in vendita e utilizzati. Scarsa “usabilità” derivata dal fatto che ogni produttore modifica Android ogni limite immaginabile.

Svantaggi iOS: sistema chiuso e poco personalizzabile, ovviamente ciò è possibile entro i limite concessi da Apple, cicli di vita degli smarphone decisi da Apple, costo dei dispositivi superiore alla media.

I computer Apple presentano delle notevoli differenze rispetto agli altri?

La qualità della componentistica che equipaggia i computer Apple è decisamente elevata, anche se utilizzano elementi reperibili anche da altri produttori (processori intel, schede video Nvidia, ram, dischi ssd, schermi LG), ma allora dove sta la differenza? Beh è semplice, Apple studia in ogni minimo dettaglio l’integrazione, il raffreddamento, i driver necessari per ottenere un’esperienza di utilizzo alquanto pregevole e raffinata, ed il potente MacOS (UniX like) viene reso performante su un hardware ristretto, questo è il motivo principale per cui MacOS è difficile da installare su altri computer (vedasi gli hackintosh).

I PC che installano Windows devono essere performanti su una vastità di hardware e in questo caso vale sempre la regola: “Fare di tutto ma in modo non eccelso, rispetto a fare poco ma bene”.

Come scegliere quale computer risponde al meglio alle proprie esigenze?

Solitamente quando si vuole comprare un computer la prima domanda da porsi (sembra scontata ma per un neofita non lo dovrebbe essere) è:

“Cosa ci devo fare?”

  • Devo navigare, chattare ed effettuare video-scrittura. Beh allora la risposta è semplice, anche un computer di fascia bassa e di modico prezzo soddisferà le mie esigenze, senza grosse pretese farà il suo dovere nell’arco dei prossimi 5 anni (ad esempio: processore intel i3, 4/6 gb di ram, scheda video integrata con memoria condivisa)
  • Oltre alle precedenti attività devo guardare film (dvd) in Full HD e mi diletto con qualche programma di fotoritocco o comunque attività che comportano un consumo assai smodato di scheda video, ram e processore. Beh allora in questo caso conviene puntare su un processore di fascia media, una maggiore quantità di ram e una buona scheda video magari non integrata (ad esempio: processore intel i5, 8/12 gb di ram, scheda video dedicata con 2 gb di ram), la durata media della vita del computer scende a 3/4 anni.
  • Oltre alle attività devo anche giocare e non ho voglia di attendere? Beh in questo caso conviene spendere e comprare il top di gamma e rinnovare il dispositivo ogni 2 anni.

Quando comprate un portatile o un computer fisso non scordate di prestare attenzione alla performance del disco fisso, solitamente è molto trascurato ma è di fatto il principale “collo di bottiglia” di tutti i componenti del computer, pertanto preferite sempre dischi SSD ai normali dischi a stato meccanico con velocità di rotazione a 5400 rpm o 7200 rpm.

Negli ultimi anni i dischi rigidi a stato meccanico sono stati sostituiti dai dischi a stato solido SSD, se dovete fare un buon investimento fatelo proprio su questo componente. Anche un vecchio computer (non vetusto) può “rinascere” con la sostituzione del disco, da meccanico a solido, poiché questo riduce i tempi di latenza e quindi di risposta ai comandi impartiti.

Si ringrazia Matteo Guion e vi invitiamo a recarvi sul suo blog ” Blog Guion” per avere maggiori informazioni.

 

 

Condividi l'articolo:
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin Condividi su Linkedin
Pubblicato il da ProntoPro
Articoli correlati:

CODICI E CODICILLI - Madrelingua traduttrice, proofreader, ed insegnante di inglese e italiano

Traduzioni a Firenze
scritto da Roberto S il 20/11/2017
Mi sono avvalso di Eleonora Harris per la traduzione in inglese del nostro sito web aziendale. Oltre all'indubbia capacità tecnica ho potuto...

GS di Simonelli Giacomo

Idraulico a San Secondo Parmense
scritto da Maddalena B il 20/11/2017
Bravissimo Giacomo che ha risolto il problema in brevissimo tempo con un'ottimo risultato! da ricontattare sicuramente se dovessi averne anc...

Antennista elettricista

Elettricista generico a Ciampino
scritto da Cristian V il 20/11/2017
Sono stati professionali, rapidissimi, e hanno risolto brillantemente il problema. Trattamento economico e giusto, mi hanno poi offerto un m...

Luca Gomiero

Rifacimento intonaco pareti a Treviso
scritto da Vukadinovic M il 20/11/2017
Che dire... non potevo fare una scelta migliore! Ho contattato Luca per l'isolamento di una terrazza e la dipintura interna di casa. Il lavo...

Birolini manutenzioni srl

Manutenzione o revisione caldaia a Bergamo
scritto da Mara I il 19/11/2017
Eccellente servizio, puntuale, preciso e professionale. Il preventivo è stato chiaro ed il tecnico molto corretto nella spiegazione e applic...

Bolzonella Andrea posa levigatura e restauro pavimenti e scale in legno

Lucidatura parquet a Dolo
scritto da Antonio M il 19/11/2017
Bolzonella Andrea, ottimo artigiano è un vero professionista del parquet, competente, serio, gentile e puntuale ha eseguito la lamatura, st...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Come funziona ProntoPro

Fai la richiesta
1

Fai la richiesta

Indica di che cosa hai bisogno in pochi click.
Confronta i preventivi
2

Confronta i preventivi

In poche ore riceverai fino a 5 preventivi personalizzati.
Scegli il professionista
3

Scegli il professionista

Scegli il professionista più adatto a te dopo aver confrontato le offerte e consultato i profili.